Vintage. 12 Ore Enduro a Coppie. Il Mare Agitato dei Calendari

12-Ore-Il-Ciocco-Gara-M
Piero Batini
Piero Batini

Giornalista

La 12 Ore al Ciocco vede andare a venire, come onde, date e gare che si avvicinano fino a sovrapporsi. A rimetterci sono gli appassionati che non sanno più che fare. A chi bisogna chiedere per un calendario sensibile e sensato?

Il Ciocco, 5 Settembre. Tempi difficili. Per i campi che aspettano la pioggia. Per le guerre che aspettano la pace. Per le famiglie che aspettano buone notizie e non di crisi. Anche per i mari agitati da onde di calendari che rendono difficile la navigazione. Organizzare una Gara non è cosa facile, e una seria difficoltà è l’attribuzione ufficiale della data che porta all’inserimento in calendario. La 12 Ore di Enduro Il Ciocco ne aveva scelta e proposta una, la federazione dei calendari ne aveva approvata un’altra inserita a ruolo. Dopodiché gli evocatori del famoso enduro vintage, il Ciocco e Daniele Papi, avevano messo la prua sulla rotta dell’organizzazione. Ben presto i mari sono stati agitati… dai calendari.

Non si capisce perché la 12 Ore dovesse essere disputata una domenica dopo l’Europeo Vintage, fatto sta che gli appassionati si sono trovati di fronte a una scelta inopportuna: non quale evento prediligere ma a quale dover rinunciare. Scelte e rinunce sono come onde trasversali, fanno rollare la barca. È evidente che chi era già ingaggiato in un Campionato ha fatto pendere la nave da quella parte, ma la 12 Ore continuava a raccogliere iscrizioni, soprattutto a riunire entusiasti. Poi quella prova dell’Europeo è stata cancellata, e l’onda di ritorno ha riportato nuove adesioni. Infine la Federazione Dei Calendari decide di sovrapporre l’Europeo Vintage all’Europeo di Enduro… che va in onda una domenica dopo la data della 12 Ore. La botta di mare è tremenda, e il rollio fa inclinare pericolosamente la nave dall’altra parte.

Ora c’è da domandarsi. Chiedere una data alla federazione è un po’ come prostrarsi, e tra l’altro comporta un certo esborso economico. Si pensa che per contro si possa avere come risultato un responso che soddisfi l’intero patrimonio degli appassionati con una spalmatura omogenea delle date in funzione di un sacco di variabili che l’organizzatore affida volentieri al governo, per definizione saggio. Il risultato è che la 12 Ore Il Ciocco va avanti per la sua strada… pardon, rotta, su un mare che, per la verità, è oltremodo agitato. E il rollio della nave, sbatacchiata tra le onde del doppio, strano Europeo e del legittimo Trofeo Enduro Vintage, è spaventoso.

Perché questa digressione? Perché sono molti coloro che telefonano a Papi chiedendo cosa fare. Papi risponde che non si permetterebbe mai di giudicare o consigliare la propria figlia a questo o quell’aspirante sposo, trattandosi di una decisione che è materia esclusiva degli innamorati. Si limita a rilevare che, se la Moto Vintage torna dal Trofeo del Portogallo in buone condizioni, la 12 Ore di Enduro a Coppie merita quell’attenzione che si dedica ad una occasione fuori dall’ordinario. Se, invece, si è già impegnati nell’attività agonistica del Gruppo 5 e legati all’appuntamento Europeo, che la domanda non doveva essere rivolta a lui bensì a coloro che hanno avuto la brillante idea di sovrapporre due oggetti comunque interessanti della stessa passione, sferzando il rollio della nave 12 Ore con un’onda davvero inopportuna. E per questo le iscrizioni restano aperte.

Dopodiché la 12 Ore di Enduro a Coppie, perla di una storia di Enduro caldamente evocata e chiamata a gran voce, va avanti sulla stessa rotta. Una cosa Papi la sottolinea. Che nella confusione della burrasca, tutti i grandi italiani del passato hanno già scelto il romantico revival della Montagna lucchese. Il lungo week end 21-23 Ottobre è nel calendario di quella passione organizzatrice che non ammette tentennamenti o rinunce. E si continua a dare all’Evento de Il Ciocco sempre nuove caratteristiche che lo rendano indimenticabile… e di rammarico per chi avrà dovuto far finta di dimenticarlo. La chiglia della nave 12 Ore è di forte quercia!

In precedenza...

Bettoni e Saravesi, piloti enduro in una gara di regolarità del 1975
Spot

L’Evento si ispira alla Gara originale e la proietta nell’attualità